Consulenza Web Marketing

Tutto quello che devi sapere sui consulenti e sulle consulenze in ambito marketing

Contratto consulenza web marketing, come redirerlo al meglio

contratto-consulenza-web-marketing_800x400Quando si ha intenzione di avviare una consulenza professionale di web marketing, è importate discutere – con il consulente o l’agenzia prescelta – i termini dell’accordo che vanno sempre formalizzati in un contratto.

Generalmente la consulenza di marketing prende il via dopo l’invio di un preventivo – sulla base degli obiettivi da raggiungere – e tale preventivo dovrà sempre contenere dettagli in merito ai risultati previsti, alle tempistiche, oltre che alle modalità di pagamento e alla modalità di eventuale rescissione del contratto.

L’accordo tuttavia non deve mai essere informale – per esempio tramite mail o telefonata – ma è sempre consigliabile scrivere un contratto che specifichi, nel dettaglio, i termini dell’accordo in essere tra consulente/agenzia e cliente. Nella maggior parte dei casi è sufficiente una scrittura privata, che tuteli il cliente e al tempo stesso il fornitore del servizio.

Questo permetterà, per esempio, di ricevere i soldi pattuiti – nel caso il cliente non effettui i pagamenti come da contratto – o di interrompere l’attività – nel caso in cui il fornitore non raggiunga gli obiettivi prefissati. Tutelando, pertanto, entrambe le parti.

On line è possibile trovare numerosi esempi e fac simile di contratti di consulenza di web marketing, è possibile ricorrere tranquillamente al fai da te (eventualmente rivolgendosi ad un avvocato in caso di perplessità), ma è importante ricordarsi di includere sempre le seguenti informazioni:

  • Data di avvio e del termine dell’attività o quantomeno indicazioni precise sulle tempistiche da rispettare
  • Attività incluse e, soprattutto, non incluse: ciò tutela in particolar modo il fornitore permettendogli di rifiutarsi di svolgere azioni e compiti non indicati nel contratto
  • Modalità dei pagamenti: va indicato se è previsto un acconto e un saldo, quali sono le tempistiche dei pagamenti e così via
  • Se sono previste terze persone, ad esempio consulenti esterni che avranno necessità, per esempio, di accedere a banche dati o a sistemi informativi protetti con password
  • Risultati e obiettivi prefissati, cercando di quantificare per quanto possibile i traguardi da raggiungere (ad esempio, in una consulenza di web marketing, è possibile indicare, come obiettivo prefissato, l’incremento di traffico per una determinata percentuale)
  • Modalità di verifica dei risultati, anche attraverso step intermedi e con il supporto di tool di vario genere

Le bozze del contratto possono essere condivise con il cliente, per modifiche incrementali, fino ad accordo raggiunto. Successivamente il contratto va, ovviamente, sempre firmato da entrambe le parti coinvolte. Per tutelarsi è sempre consigliabile includere i dati personali del consulente o del referente dell’agenzia (quali data di nascita, residenza etc.) in maniera tale da identificare inequivocabilmente la persona in questione.

È utile, per consulenti e agenzie, avere a disposizione un modello di contratto per i tipi di consulenza offerti, così da evitare perdite di tempo o dimenticanze o imprecisioni durante la redazione dei contratti. In caso di dubbi, naturalmente, è consigliabile rivolgersi ad un legale.

Torna in alto